Patrocini

 

To be Continued

To be Continued

MONIKA GRYCKO | LOST SHELF

MONIKA GRYCKO| LOST SHELF  

Mostra collettiva:  LOST SHELF
Location:  Galleria Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter, Milano
Vernissage: 6 giugno ore 19.00
Apertura:  7 giugno - 7 luglio 2013

ARTISTI
THOMAS BERRA e MONIKA GRYCKO (finalista al 4° Premio Arte Laguna)
 

Info: Galleria Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter
Via Cadolini, 27 - 20137 Milano
+39 347 3100 295 | www.galleriabiancamariarizzi.com

 

CONSTANTINE ZLATEV | THE GAME

Constantine Zlatev - The Game  

Mostra collettiva:  THE GAME - Business and manipulation - Project economART
Location:  AMY D Arte Spazio, Milano
Vernissage: 26 giugno ore 18.30
Apertura:  
26 giugno - 12 settembre 2013

ARTISTI
Constantine Zlatev (vincitore assoluto della sezione scultura al 7° Premio Arte Laguna), Cecilia Borettaz, Massimiliano Camellini, Team BloodyMontey, Team Santa Ragione, Wannabe-Studios , Team Indomitus Games, E-Ludo
 

Mi piace immaginare che dalla dismissione di una fabbrica nel suo ultimo giorno di vita venga concepita una NUOVA arma, fatta con materiali di scarto. La canna puntata aggressivamente sugli sviluppatori: sono loro, i programmatori, che agendo sulla linea di frontiera, decideranno i sogni e il futuro dei nostri figli. 
 
a Luis 
Anna d’Ambrosio 
 
Questa è la “ visione” di The Game …business and manipulation il nuovo progetto economART di AMY D Arte Spazio, che per l’occasione ha scelto tra i suoi partner e/ o interlocutori Vittorio Schieroni, Laboratorio Alchemico, Jaqueline Ceresoli, Neoludica, Ivan Venturi. 

Info: AMY D Arte Spazio
www.amyd.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+3902654872 | +393480306211

 

JOSE' CARLOS CASADO | SWATCH Faces

Josè Carlos Casado - SWATCH Faces   Evento:  SWATCH Faces alla 55. Esposizione Internazionale d'Arte La Biennale di Venezia
Location:  Stand di Swatch nella zona dei Giardini della Biennale di Venezia + sede Arsenale
Artista:  Josè Carlos Casado
Apertura:  29 - 31 maggio 2013

DETTAGLI
SWATCH Faces sarà il tema che caratterizzerà la presenza di Swatch  e la sua partnership nel 2013 con la 55. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia. Swatch in questa occasione presenterà tre orologi Art Special. Il primo modello è stato creato dallo spagnolo José Carlos Casado, un artista residente nel The Swatch Art Peace Hotel di Shanghai e finalista al 7. Premio Arte Laguna. Gli altri due modelli sono di Goto Design, il dinamico duo di New York che ha collaborato con il curatore Massimiliano Gioni nel costruire l'identità grafica della 55. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia.

 

 

FRANCESCA PASQUALI | TORNABUONI ARTE AD ART BASEL

Francesca Pasquali - Art Basel Hong kong  

Fiera Internazionale d'Arte:  Art Basel
Location:  Hong Kong
Galleria | stend: Tornabuoni Arte di Parigi | Stand 3D39
Apertura:  23 - 26 maggio 2013


ARTISTI
Frappa bianca e Light Yellow Straws 2013 di Francesca Pasquali saranno presentate dalla Galleria Tornabuoni Art di Parigi durante la fiera internazionale Art Basel Hong Kong (Stand 3D39)

 

 

SNAKE SHAPED RIVER | MICHAEL ROTONDI

Michael Rotondi - snake  

Mostra collettiva:  SNAKE SHAPED RIVER _Tutti i mostri dei sogni
Location:  Villa del Castello Visconteo di Trezzo sull'Adda
Vernissage: 1 maggio ore 17
Apertura:  
1 maggio - 9 giugno 2013
A cura di:  Alberto Crespi

ARTISTI
Michael Rotondi, Francesca Agnelli, Daniele Aimasso, Thomas Berra, Gabriela Bodin, Gabrilea Butti, Saturno Buttò, Marco Carli Rossi, Daniele Duo, Tom French, Costantino Giro, Erika Lecchi, Stefano Ronchi
 

 

 

ENTROPIA | VALENTINA DE' MATHA'

Valentina De' Mathà  

Mostra personale:  ENTROPIA
Location:  Museo d'Arte di LuganoLimonaia di Villa Saroli
Finissage: 7 giugno ore 18
Apertura:  
15 aprile - 14 giugno 2013

ARTISTA
Valentina de' Mathà
 

ENTROPIA | VALENTINA DE' MATHA'

La nuova mostra alla Limonaia di Villa Saroli è visibile, annusabile, e potremmo dire anche
commestibile da lunedì 15 aprile. Valentina De’ Mathà (Avezzano, 1980) ha installato infatti
nello spazio espositivo un lunghissimo fratino ottenuto con assi gialle da cantiere appoggiate
su cavalletti. Il tavolo è sontuosamente imbandito e decorato con fiori e piante. A chi è
destinato il banchetto che si estende nello spazio espositivo? In attesa che si presentino i
misteriosi commensali, notiamo che i fiori, che credevamo freschi, stanno già appassendo e le
pietanze iniziano a guastarsi. Da alcuni bicchieri pieni di terra stanno intanto affacciandosi dei
germogli. Questa insolita sala da pranzo dev’essere stata dunque preparata da tempo, da
molto tempo.
In mancanza di convitati in carne e ossa, altri ospiti, invisibili ma ancor più voraci, hanno preso
posto a tavola e hanno iniziato a nutrirsi. Non li possiamo vedere, ma gli effetti del loro lavoro
sono evidenti. La natura sta riconquistando ciò che in origine le apparteneva: i fiori
appassiscono, i cibi marciscono rosi da muffe, mentre nuove piante si fanno avanti traendo
nutrimento dalla terra, essa stessa esito di decomposizione. L’ordine della tavola apparecchiata
è stato turbato e un giorno, quando il banchetto dei nuovi commensali si sarà compiuto e la
decomposizione sarà giunta a termine, potremo riconoscere gli ospiti d’onore di questa tavola:
il caos e l’entropia.
Per poter godere della loro presenza, invece del solito vernissage si è optato per un finissage,
previsto per il 7 giugno alle ore 18.00.. 

 

FRUTTIMPONENTI | SALDI' GIOVANNI

Saldì Giovanni  

Mostra personale:  FRUTTIMPONENTI
Location:  Banca Sella, Genova
Vernissage: lunedì 21 gennaio
Periodo:  
dal 14 gennaio al 14 febbraio 2013
A cura di:  Carlo Pesce

ARTISTA
Giovanni Saldì
 

FRUTTIMPONENTI | SALDI' GIOVANNI
a cura di Carlo Pesce

L'artista Giovanni Saldì presenta a Genova i lavori iperrealisti legati alla tradizione americana appresa a Miami. Lo show  è dislocato nelle due sedi di Salita Santa Caterina n. 4 nella splendida cornice del suo palazzo nobiliare e nella sede di Via Fieschi, 21 R.   E’ presente nel percorso la recente ricerca delle lastre dipinte a colore ad olio su ruggine dal titolo “ the last woman in the world”  che verrà presentata ufficialmente a new york nella nuova sede di Lexander Gallery.

L'arte si mostra in Succursale 
Personale di Giovanni Saldì “Fruttimponenti” 
 
"L'Arte si Mostra in Succursale" è l'iniziativa ideata dal Gruppo Banca Sella per promuovere e valorizzare l'arte italiana, in questo senso si tratta, crediamo, di un caso unico nel panorama italiano di connubio fra un Gruppo Bancario e il mondo dell'arte.
Il progetto è stato avviato su tutto il territorio nazionale: a oggi sono oltre 90 le mostre programmate per i prossimi mesi nell'ambito de "L'Arte si Mostra in Succursale".
La personale di Giovanni Saldì  fa parte di questa iniziativa e rappresenta per  l’artista la terza esposizione dopo quella tenutasi presso la sede di Casale Monferrato e Milano.
L’artista raccoglie in questa mostra tutti i dipinti della sua collezione dedicata ai frutti, realizzati con tecnica iperrealista. Il curatore della mostra, Carlo Pesce, definisce queste nature morte “frutti imponenti  posti nello spazio in modo assoluto ma solo apparentemente svincolati da regole matematiche”. Giovanni Saldì nasce a Casale Monferrato nel 1976, subito dopo il liceo artistico frequenta  gli Art Studios di Miami beach nella nota Lincoln road, dove inizia a studiare  e ad assimilare i virtuosismi tipici dell’ iperrealismo americano. Poco dopo si trasferisce a Roma dove frequenta il noto Istituto di Restauro e collabora ad importanti restauri come gli affreschi di Giotto e Cimabue,  Domus Aurea Neroniana e Musei Capitolini.
 Dal 1994 incomincia a partecipare a mostre collettive e personali che lo porteranno ad esporre in importanti città italiane come Torino, Milano,  Roma e Napoli ma anche all’estero. Nel 2012 viene selezionato e inserito nel catalogo del “Premio Arte Laguna”,  tenutosi  presso le nappe  del Arsenale di Venezia. Notato dalla galleria Lexander di Los Angeles, esporrà  presso la loro filiale di New York. Lavora nel suo atelier italiano e nel piccolo studio in Spagna. 

 

OPERE 2011-2012 | Elena Giustozzi

 

Elena Giustozzi  

Mostra personale: "OPERE 2011-2012" DI ELENA GIUSTOZZI
Location: STILE ORIGINAL DESIGN, Via Bulloni 45, Brescia

Periodo: dal 19 dicembre 2012 al 19 gennaio 2013


ARTISTA
Elena Giustozzi

 

OPERE 2011-1012 | ELENA GIUSTOZZI
evento realizzato da STILE ORIGINAL DESIGN

 

L'esposizione di Elena Giustozzi, vincitrice del Premio Speciale Business for Art al Premio Arte Laguna 11.12, è in corso fino al 19 gennaio presso lo showroom di STILE Original Design, Brescia

 

CORPORA | Valerio Balzano

 

Corpora  

Mostra Collattiva: CORPORA
Location: Atelier open - Keizersgracht 429 - Amsterdam
Vernissage: venerdì 7 settembra, ore 17.00
Periodo: dal 7 al 21 settembre 2012
A cura di: Francesca Righi

TRA GLI ARTISTI
Valerio Balzano, finalista alla mostra Under25 del 6° Premio Arte Laguna.

 

CORPORA
a cura di Francesca Righi

Artisti: Valerio Balzano, Marco Casolino, Manuel Zani

Atelier open - Keizersgracht 429 - Amsterdam
dal 7 al 21 settembre 2012
vernissage venerdì 7 settembra, ore 17.00

CORPORA è una mostra casualmente desiderata e nasce da un’esplorazione rivolta all’intimo e primitivo linguaggio dell’uomo come comunicazione atemporale dell’ espressione artistica, una poesia che d’immagine si nutre. Percorrere il nostro tempo, viverlo straziante, incerto, sospeso ed esprimerlo attraverso il corpo profanatore ed arrogante, trasfigurato dalla forte sussistenza dell’indole umana. I CORPORA di questa collettiva sono tangibili, a volte inquietanti altre armoniosi eppure denunciano e trasmettono l’ inscindibile dualismo animo-materia, come parti del nostro essere ma dove la forza vitale vince con tenacia l’azione esterna e sopravvive al corpo.

 

RACCONTI D'OMBRA | Simone Bubbico

 

Racconti d'Ombra  

Mostra personale: RACCONTI D'OMBRA
Location: Galleria VV8 artecontemporanea
via Emilia a Santo Stefano, 14

(Cortile di Palazzo Borzacchi) T. 0522 432103
Vernissage: sabato 17 novembre, ore 18
Periodo: dal 17 novembre al 15 dicembre 2012
A cura di: Fabio Cafagna

ARTISTA
Simone Bubbico

 

RACCONTI D'OMBRA | SIMONE BUBBICO
a cura di Fabio Cafagna

L'esposizione, curata da Fabio Cafagna, s'intitola "Racconti d'ombra" in riferimento alla particolare tecnica adottata dall'artista che, a partire dallo studio delle ombre, realizza grandi installazioni, comprensive di tele dipinte a spray, calchi in gesso e giochi di luce. Come scrive, infatti, il curatore "Avendo da sempre analizzato nei suoi lavori i caratteri psicotici e le fobie della società contemporanea, l'ombra è presto diventata un perfetto mezzo espressivo: una metafora calzante, capace di esprimere in maniera intuitiva il rapporto tra presenza e assenza, tra normalità e devianza".
In mostra, quattro installazioni di grandi dimensioni ed una selezione di light box, con interventi a spray su plexiglas e penna su carta. Ogni opera è accompagnata da una composizione musicale, per far entrare lo spettatore in una sorta di stanza della mente "un ambiente buio nel quale si è circondati da grandi illustrazioni a parete, sculture bianche e ombre scure".

 

MOSTRA COLLETTIVA | Lab610XL

De Rerum Natura  

Mostra Collettiva: De Rerum Natura
Location: Lab 610 XL, Sovramonte (BL)
Vernissage: sabato 21 luglio dalle 17
Periodo: dal 21 luglio al 26 agosto 2012
A cura di: Daniele Capra
Sito: www.defaveriarte.it

TRA GLI ARTISTI
Filippo Berta, finalista al 5° Premio Arte Laguna.

 

DE RERUM NATURA
a cura di Daniele Capra

Karin Andersen, Elena Arzuffi, Matteo Attruia, Antonio Bardino, Valerio Bevilacqua, Filippo Berta, Günter Brus, Carlos Ceci, Marco Citron, Mauro Cuppone, Gianni De Val, Elisabetta Di Sopra, Luca Casonato, Giancarlo Dell’Antonia, Ulrich Egger, Marianne Greber, Daniela Manzolli, Gina Pane, Stefano Scheda, Serse, Kiki Smith, Devis Venturelli

Lab 610 XL, Sovramonte (BL)
dal 21 luglio al 26 agosto 2012
vernissage sabato 21 luglio dalle 17

Si intitola De Rerum Natura il sesto appuntamento estivo con l’arte contemporanea realizzato dal Comune di Sovramonte e Galleria De Faveri. Attraverso il lavoro di una ventina d’artisti ed oltre cinquanta opere tra pittura, fotografia e video, la mostra si propone di fornire una chiave di lettura inedita e tagliente sul rapporto tra realtà ed apparenza, tra natura ed artificio, tra pensiero logico-razionale e credenza religiosa, temi sviscerati nell’omonimo testo di Lucrezio del I secolo a.C., che propone in chiave poetica l’analisi delle teorie filosofiche di Epicuro.
Se il poema di Lucrezio – il cui titolo significa letteralmente “La natura delle cose” – propone delle risposte al lettore invitandolo a controllare le passioni e ad abbracciare il pensiero razionale e materialistico di Epicuro, che permette di non avere più paura della morte, la mostra propone invece dei punti di vista che fanno della vitalità, della follia, ma anche dell’intenso e serrato approccio analitico, dei punti di osservazione privilegiati per comprendere la complessità del nostro mondo, caratterizzato da una velocità e da una polverizzazione che sfuggono al nostro sguardo. Nella stessa maniera con cui Lucrezio ci invita, grazie alla dolcezza della poesia, a non curarsi dell’esistenza degli dei e a fugare la paura della morte, così l’arte ci libera dai nostri limiti proponendoci i mille mondi cui non avevamo ancora pensato.
De Rerum Natura è così un’occasione per abbandonare il pensiero semplice e pre-confezionato e per impossessarsi, grazie alle opere degli artisti invitati, di visioni e prospettive che non sono ancora nostre, di respiri che apparentemente non ci appartengono.
La mostra è corredata da un catalogo pubblicato da Vanilla Edizioni.

www.defaveriarte.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. 335.8035597, 0439.98508

 

Mostra Collettiva WASTE


WASTE - I rifiuti tra sostenibilità ed arte

Dal 18 settembre al 23 ottobre
Inaugurazione: 17 settembrePalazzo Guidobono, Piazza Arzano, Tortona
Progetto culturale e coordinamento di Arcadia in collaborazione con Galleria Gagliardi

Artisti: Carlo Cane, Cristiana Cattaneo, Andrea Ciresola, Cracking Art Group, Antonio De Chiara, Matilde Domestico, Daniela Ferretti, Alessandra Fiordaliso, Simone Fontana, Andrea Francolino, Marisa Merlin, Ilaria Morganti, Renzo Nucara, Lorenzo Perrone, Luisa Poletto, Annarita Serra, Shendra Stucki, Michele Taricco, Dario Tironi/Koji Yoshida, Ivano Vitali

Alessandro del Pero | Nudi d'oggi

NUDI D'OGGI
Inaugurazione: 22 settembre ore 18:30
Spazio Taccori, c.so Garibaldi 2, Milano
www.alessandrodelpero.com

Artisti: Alessandro Del Pero, Liana Ghucasyan, Renata Ferrari, Emanuela Volpe, Silvana Spennati

NUDI D’OGGI

Il Nudo è uno dei temi non solo della storia dell’arte ma dell’intera umanità, modello iconografico in cui si fondono i valori etici ed estetici di ciascuna epoca.
Con la “riscoperta” del corpo umano propria del XV secolo, il nudo si caricò di nuovi significati evocativi del mondo classico e primigenio nonchè allusivi a valori allegorici, letterari, filosofici ed erotici. Nel XX secolo, l’indebolimento del ruolo del nudo come messaggero ideale ha portato all’interpretazione del corpo come tabù, a salvaguardia di una certa integrità sociale. Tuttavia con l’avvento della modernità tali regole sono state trasgredite a favore di una più libera riflessione artistica e filosofica: da soggetto-oggetto, centrale nelle ricerche delle avanguardie storiche, il corpo nudo è diventato luogo identitario in relazione ad una società in perenne metamorfosi.
Le opere in mostra offrono approcci contemporanei profondamente diversi tra loro, sottolineando in questo modo le molteplici sfaccettature di questo genere artistico.
Il colore e il segno sono protagonisti delle tele di Emanuela Volpe e Renata Ferrari che nonostante quest’assonanza formale, mantengono una propria identità stilistica. Se nei lavori di Renata Ferrari è possibile percepire un’atmosfera chiara e distesa, scaturita dalla linea sinuosa del segno e dai colori gioiosi che descrivono i corpi e l’ambiente circostante, i nudi di Emanuela Volpe spiccano da sfondi scuri proiettandosi verso lo spettatore; in Grande Rosso il corpo assume toni monumentali e il segno si fa maggiormente stilizzato ed evocatore di tratti tribali.
Un accento drammatico caratterizza invece le carte di Liana Ghucasyan; l’artista armena non mette in scena solo corpi bensì vere e proprie anime. Le protagoniste sono donne violate, in fuga, disilluse, descritte da forti contrasti cromatici e da un nervoso segno nero, termini per esprimere in un turbinio caotico il pathos che solo l’unione di carne e spirito può creare.
Ecco che dall’acuto di Liana Ghucasyan si passa alla dimensione leggera dei corpi sospesi di Alessandro Del Pero. Non si tratta di corpi femminili come da tradizione, ma di corpi maschili, “quasi” nudi. In un’atmosfera metafisica la narrazione si sviluppa sulla superficie della tela, dove l’artista va alla ricerca dello spessore della pelle in contrasto con il colore pieno del fondo. I personaggi di Del Pero indossano tutti mutande e calzini: ironia nei confronti del nudo canonico, del genere aulico ed accademico ma anche accento sarcastico circa il disagio verso l’omologazione, la vergogna di “mettersi a nudo” che porta al chiudersi in se stessi, a cercare un rifugio, nascondendosi. La posizione fetale di queste figure silenziose ci induce alla più ampia riflessione intorno all’identità umana.
Chiudono la mostra le tele di Silvana Spennati in cui i corpi ripresi in pose classiche ed accademiche entrano in relazione cromatica e timbrica con le composizioni di colori primari dello sfondo.
- Giorgia Berra -


Cenni biografici
Alessandro Del Pero (Bolzano, 1979), si laurea in architettura all’Università di Firenze, ha partecipato a mostre collettive e personali in Italia e all’estero, finalista di importanti Premi artistici come il Premio Arte Laguna di Venezia.
Renata Ferrari (Milano, 1960), consegue il diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, membro fondatore del gruppo ARTEMISIA, ha partecipato a numerose mostre collettive in Italia, vive e lavora a Milano dove insegna discipline pittoriche presso il Liceo Artistico U.Boccioni.
Liana Ghucasyan (Magdeburgo nel 1986), si diploma in Pittura presso la Scuola di Belle Arti di Cambarak  (Armenia) e presso il Collegio di Belle Arti di P. Terlemezyan città Jerevan (Armenia). Dal 2008 frequenta l’indirizzo in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Partecipa a numerose mostre collettive in Italia e all’estero, vincitrice di numerosi premi, tra gli ultimi, il Premio di pittura Paolo Parati di Milano (2011).
Emanuela Volpe (Milano), diplomata in Pittura all’Accademia di belle arti di Brera, fondatrice del gruppo ARTEMISIA, ha curato per due anni una rubrica radiofonica settimanale dedicata all’arte e al colore; partecipa a numerose mostre collettive in Italia, insegna discipline pittoriche al liceo Liceo Artistico U.Boccioni.
Silvana Spennati (Milano, 1963), si qualifica come Assistente Grafico presso l’Istituto Riccardo Bouer di Milano. Ha lavorato presso diversi studi di grafica sia a Roma che a Milano, città in cui svolge la sua attività artistica. Fa parte degli artisti soci del Museo della Permanente di Milano.

Pamela Pazmino | Mostra Collettiva


AGACHADITO DEL ARTE CONTEMPORÁNEO
Plataforma de prácticas artísticas

Inaugurazione: 28 settembre ore 19:30
Casa de la Cultura Ecuatoriana / CCE / Quito.
Salas de Exposición Temporal Ramiro Jácome y Victor Mideros


Artisti: Andrés Ganchala, Tania Lombeida, José Pedreros Prado, Anton Gacitúa, Mario Sanchez (Eme Ese), Ana Paula Padilla, Pamela Pazmiño, Christian Tapia, Gary Vera, Washington Guayasamín.

Monia Marchionni | biGAM


biGAM, Biennale Giovani Artisti Marchigiani

A cura di: Manuela Cerolini
Organizzata da: Assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova
Patrocinata da: Regione Marche e Provincia di Macerata
Dal 1 al 12 ottobre 2011
Inaugurazione: 1 ottobre 2011 ore 18.00
Palazzo Sforza, Piazza XX Settembre 93 - 62012, Civitanova Marche (Macerata)

Artisti: Borroni Federico, Breccia Simona, Catelli Giulio, Celaschi Paolo, Ciarapica Arianna, Cirilli Letizia, Ciuca Madalin, Diotallevi Antonio, Giustozzi Elena, Grioli Marco, Marchionni Monia, Mariani Federico, Palmoni Martina, Pannocchia Jacopo, Pigliapochi Samuele, Podgornik Irene, Scopini Serena, Temperini Marco, Tentori Montalto Andrea, Zampaloni Flavio

Comunicato stampa


Sono 20 i finalisti della “Biennale dei Giovani Artisti Marchigiani”, il concorso organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova che, dopo un'interruzione di quattro anni, è  stato riattivato con  un nuovo  nome: biGAM.
I lavori sono stati selezionati il 9 settembre da una giuria composta da Manuela Cerolini, Alessandro Piras, Franco Morresi, Luciano Mei, Mauro Cicarè e Lucio Del Gobbo e saranno esposti dal 1° al 12 ottobre 2011 all’interno della sala comunale “Vincenzo Foresi”. In quella occasione verranno comunicati i nomi dei due vincitori, uno per la sezione pittura e uno per la sezione incisione.
La biennale civitanovese è nata nel 1998 - spiega il direttore della sala “Foresi”, Manuela Cerolini – e si propone come un'iniziativa prettamente giovanile. Lo scopo, infatti, è quello di promuovere giovani talenti sulla scena dell’arte contemporanea, offrendo un sostegno organizzativo e gli strumenti per proseguire nell’arduo cammino professionale. La nuova sezione sull'incisione è stata pensata per  contribuire alla valorizzazione della ricerca legata all’arte incisoria contemporanea giovanile ed alla promozione di questa forma artistica, spesso considerata di secondo piano rispetto alla pittura ed alla scultura”.
Sono stati introdotti anche premi speciali che danno alla Biennale un valore artisticamente significativo e sono promossi da Enti ed Associazioni marchigiane che hanno da sempre dimostrato una grande attenzione verso l’arte contemporanea del territorio, con aperture alle espressioni artistiche nazionali ed internazionali: la Rassegna Internazionale G.B. Salvi di Sassoferrato, l'Associazione culturale ‘La Luna’ e la Pinacoteca ‘Marco Moretti’ di Civitanova Marche.
Ringrazio quanti hanno collaborato alla realizzazione della Biennale – ha detto il sindaco Massimo Mobili –, i componenti della giuria e i protagonisti che hanno qualificato artisticamente l'iniziativa presentando opere di valore tecnico e creativo aprendoci le porte al panorama artistico che “fermenta” nelle scuole ed accademie d'arte”.
La selezione è avvenuta in forma anonima basandosi solo sul lavoro dei giovani artisti.
Tra questi verranno assegnati anche tre premi speciali: la partecipazione alla Rassegna Internazionale G.B. Salvi di Sassoferrato, il Premio speciale Associazione “La Luna” e il Premio speciale Arnoldo Ciarrocchi, Pinacoteca comunale “Marco Moretti” di Civitanova Marche.
Per il Comune di Sassoferrato, promotore della prestigiosa Rassegna Internazionale G..B. Salvi, il premio sarà assegnato da Padre Stefano Troiani, prof.ssa Silvia Cuppini, prof. Gabriele Simongini.
Il comitato artistico dell’Associazione ‘La Luna’, composto da Sandro Pazzi, Alfredo Bartolomeoli, Athos Sanchini, assegnerà il relativo premio speciale ed infine per la Pinacoteca ‘Marco Moretti’, la Direttrice Enrica Bruni.

The crisis of confidence


The crisis of confidence

Dal 8 al 8 ottobre 2011
Inaugurazione: 8 ottobre 2011 ore 18.00
Placentia Arte, Via Scalabrini 116, Piacenza

Artisti: Yuri Ancarani, Filippo Berta, Luca Bolognesi, Silvia Hell, Rudina Hoxhaj, Runo Lagomarsino, Domenico Antonio Mancini, Maria Lucrezia Schiavarelli, Marco Strappato, Davide Valenti

Fiducia: sentimento di sicurezza e tranquillità che deriva dal confidare senza riserve in qualcuno o qualcosa.
E' innegabile, l'idea di poterci abbandonare con fiducia a principi, persone, sovrastrutture ideologiche, sistemi politici ed economici è incredibilmente allettante. Porsi senza riserve nelle mani di qualcun altro, che ha come obbiettivo quello di agire al meglio per noi, significa godere di un punto fermo in grado di appagare la nostra umana esigenza di certezze.
Riusciamo però a ricordarci quando è stata l'ultima volta che siamo stati nelle condizioni pragmatiche di farlo?

Angela Loveday | Parallax Art Fair


Parallax Art Fair

Dal 14 al 22 ottobre 2011
La Galleria, Royal Opera Arcade, Pall Mall, London

Artisti: Lars Henkel, Jeff Faerber, Lys Lydia Selimalhigazi, Francesco D'Isa, Angela Loveday, Pia Fernandez, Frauke Danzer